Guida della Provenza

RICERCA HOTEL


Arrivo
Partenza

Info utili:

alcune informazioni pratiche utili per visitare la Provenza

Leggi »

News

Assistenza Clienti

Assistenza Clienti

Guida della Provenza


Ricca di bellezze paesaggistiche, importanti testimonianze storiche e incantevoli villaggi, la Provenza si trova nella regione sud-orientale della Francia, una delle più frequentate dai turisti. E’ un territorio dal fascino inconfondibile, caratterizzato dalla ricca varietà degli ambienti che offre al visitatore: dagli antichi reperti romani agli altipiani selvaggi, dalle case con le finestre azzurre ai tradizionali mercatini che vendono spezie, formaggi e saponi. Si potrebbe quasi dire che la Provenza sia una cartolina vivente, in perenne mutamento ma sempre bellissima. Una regione amata da artisti come Cezanne e Van Gogh, che, forse colpiti dalla particolare luminosità del paesaggio, qui soggiornarono a lungo.

Dalla caotica città di Marsiglia all’incontaminata Camargue, dalla sublime Avignone al pittoresco villaggio costiero di Cassis, dagli sterminati campi di lavanda di Valensole e Sault alle celebri Gole del Verdon, la Provenza è una regione dalle mille sfaccettature, che non annoia mai.

Storicamente la regione venne colonizzata prima dai greci, seguiti poi dai romani che nel 122 a.C. fondarono la “Provincia Gallia Narbonensis”, lasciando una forte impronta sia nell’architettura degli edifici che nelle tecniche impiegate in agricoltura. Successivamente il territorio subì invasioni da parte dei vandali, dei visigoti, dei burgundi e degli ostrogoti. Nel 536 d.C. la Provenza passò sotto il dominio dei franchi, divenendo nel X secolo parte del Sacro Romano Impero Germanico. Nel 1246 la regione passò poi sotto il controllo della famiglia reale degli Angiò che vi esercitò la propria supremazia per oltre 200 anni. In questo periodo, complice anche il trasferimento della Sede papale da Roma ad Avignone, si ebbe un grande sviluppo culturale. Dal 1486, con l’annessione da parte di Luigi XI al suo regno, la Provenza divenne parte della Francia e da allora condivise il destino dell’intero paese.